“In questa città non c’è nulla da fare.” E così trovano il passatempo gettando il disabile nel cassonetto.

232

Un gesto imperdonabile di quattro ragazzini fermati dagli agenti. Il disabile ora è sotto osservazione.

La notizia è di Napoli. Nella zona di Fuorigrotta, l’uomo disabile è stato messo sotto tiro da un gruppo di incensurati. Dopo averlo gettato nella spazzatura hanno anche chiuso il coperchio.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

Quel video, che i protagonisti della vicenda definiscono semplicemente una «goliardata», finisce su Facebook e diventa immediatamente virale tanto da far intervenire il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli per denunciare il gesto.

Una condanna che spinge i ragazzi a cercare di mischiare le carte e giustificarsi per quanto possibile. Il più piccolo prova ad abbozzare una goffa difesa affidata ai social network, affermando di non essere un teppista, tanto meno di far parte di qualche baby gang napoletana.

«Tra di noi – dice – ci sono tanti ragazzi che ogni mattina vanno a lavorare e appartengono a famiglie perbene». «È un nostro modo di giocare – prosegue il ragazzo – poteva accadere anche a me, lo facciamo perché a Napoli non c’è molto altro da fare, ci annoiavamo, tutto qua, ecco perché è successo».

Purtroppo negli ultimi giorni episodi di questo tipo sono stati diversi. Sempre a Napoli e un altro a Pistoia. E i video sono stati sempre pubblicati su Facebook.

Fonte: ilgiornale

Foto: riviera24

Source : https://adessobasta.org/2018/08/15/in-questa-citta-non-ce-nulla-da-fare-e-cosi-trovano-il-passatempo-gettando-il-disabile-nel-cassonetto/