Uomo armato in metro. Fingeva di zoppicare e invece…Operazione dei vigilanti.

28

Si tratta di un migrante regolare. Qualche giorno fa era in metro armato come se tutto fosse normale.

L’uomo ha 30 anni originario del Senegal. Vive da qualche anno a Milano. Nessun precedente. Però quei ferri che uscivano dal pantalone hanno attirato l’attenzione dei vigilanti.

Leggiamo su Milano Today:

I primi ad accorgersi di lui, alle 21.40, sono state due guardie dell’Atm, che – come mostrano le immagini – lo hanno incrociato mentre usciva dalla metropolitana M2 e si incamminava verso piazza Duca d’Aosta. L’attenzione dei due vigilantes è stata subito attirata da quei ferri che sbucavano dal jeans.

Uno dei due – stando a quanto appreso da Milano Today – è riuscito ad avvicinarsi all’uomo sul tapis roulant che porta verso l’esterno della stazione e, sollevandogli la maglietta, ha visto il calcio dell’arma, avendo così la certezza che si trattasse di un fucile. 

Una volta all’esterno – dove l’altro vigilante aveva già allertato la polizia -, il trentenne è stato fermato: addosso gli agenti gli hanno trovato un “Winchester” a canne lunghe ad aria compressa. Per l’uomo è scattata una denuncia a piede libero per procurato allarme.

Non è la prima volta che la città di Milan è protagonista di scene di questo genere. Molti sono gli immigrati che seminano il terrore nelle piazze.

Fonte: milanotoday

Foto: corrieremilano

Source : https://adessobasta.org/2018/06/13/uomo-armato-in-metro-fingeva-di-zoppicare-e-invece-operazione-dei-vigilanti/