Ylenia Carrisi, la bomba arriva dalla Germania: “Nuovi indizi portano a lei”, filtrano voci dall’inchiesta segretissima

361

Il mistero di Ylenia Carrisi va avanti da 24 anni e mezzo ma oggi si registra una nuova, possibile svolta. La figlia di Albano Carrisi e Romina Power è scomparsa da New Orleans il 1 gennaio del 1994, il giorno dell’ultimo contatto telefonico con i genitori. “Ci sarebbero nuovi indizi che portano alla donna – scrive il settimanale Sono, riprendendo la rivista tedesca Frau Aktuell -, ma i dettagli dell’investigazione non sarebbero stati diffusi perché le indagini sono ancora in corso. In passato erano già trapelate notizie simili, come quando furono diffusi dei rumors sulla presenza della figlia di Al Bano e Romina Power in un convento greco-ortodosso di Phoenix, in Arizona“. Il primo sospettato è stato il compagno e musicista di strada Alexander Masakela, contro cui però non sono mai state trovate prove sufficienti per una incriminazione. Oggi, Albano si è convinto della morte della figlia, tanto da presentare nel 2013 una istanza di dichiarazione di morte presunta al tribunale di Brindisi. Romina è invece ancora convinta che Ylenia sia viva.

Source : http://www.mag24.es/2018/07/23/ylenia-carrisi-la-bomba-arriva-dalla-germania-nuovi-indizi-portano-a-lei-filtrano-voci-dallinchiesta-segretissima/