Facebook Dating, Tinder & Co. hanno le ore contate?

90

Importanti novità in casa Facebook, che proprio in questi giorni sta sperimentando in Sud America una nuova piattaforma di Dating, grazie alla quale aiutare le persone ad instaurare relazioni serie e durature.

Come spiegato da Nathan Sharp, product manager responsabile di Dating, a The Verge: “La ricerca di incontri è un aspetto considerato da sempre su Facebook. Ora vogliamo rendere più semplice e confortevole conoscersi. Secondo noi era il momento giusto per farlo”.

E d’altronde non poteva che essere altrimenti, dato che, come dichiarato dallo stesso ideatore del social network, Mark Zuckerberg, su Facebook vi sono oltre 200 milioni di persone che dichiarano di essere single. Ma entriamo nei dettagli e scopriamo assieme come funziona Facebook Dating.

Al via la fase di test in Colombia

Annunciato dagli sviluppatori di Facebook lo scorso mese di maggio in occasione del Facebook F8 2018, Facebook Dating è da qualche giorno nel pieno della fase dei test. In Colombia, infatti, gli utenti possono già utilizzare questa piattaforma per conoscere altre persone.

Non appena la piattaforma avrà un numero sostanzioso di iscritti, partirà l’algoritmo progettato per creare i collegamenti fra i profili compatibili. Al momento, quindi, si è ancora in attesa di ulteriori sviluppi, dato che Facebook non ha ancora fatto sapere quale debba essere il numero minimo di iscritti affinché Facebook Dating possa effettivamente iniziare a funzionare, così come non è ancora dato sapere quando questa piattaforma sarà usufruibile in altre nazioni.

Come funziona Facebook Dating

Al momento si tratta solamente di una fase di test e quando Facebook Dating sarà disponibile anche nel nostro Paese, tutti gli utenti maggiorenni dovrebbero ricevere una notifica con la quale si viene invitati a provare gratuitamente il nuovo servizio del social di Mark Zuckerberg. A tal fine è bene ricordare che se si rifiuta l’invito non succede nulla e si potrà continuare ad usare Facebook in tutta tranquillità. Se invece decidete di utilizzare Facebook Dating, dovete sapere che si dovranno dare ulteriori informazioni su se stessi, in modo tale da facilitare l’incontro con profili affini.

In particolare bisogna accendere la geolocalizzazione del proprio smartphone, in modo tale da indicare la città in cui si vive, ma anche fornire informazioni in merito ai propri studi, lavoro, fede religiosa e se si desiderano o meno dei figli.

Ovviamente si devono caricare delle foto profilo, che possono essere prese dal proprio account social o caricate direttamente dal proprio dispositivo. Per finire, si deve rispondere ad una ventina di domande riguardanti la propria personalità, come ad esempio: “Quale canzone finisci per cantare sempre a squarciagola?”.

Oltre alle funzionalità appena citate, ve ne sono molte altre, come ad esempio la possibilità di visualizzare l’elenco di profili che partecipano ad un determinato gruppo od evento. In questo modo si favorisce la connessione fra persone con gusti simili. Una volta individuato il profilo di proprio interesse, quindi, non resta che premere sulla foto della persona e iniziare a conversare.

L’importanza della privacy

Parte integrante dell’applicazione di Facebook, il profilo per usufruire del servizio di Dating è del tutto separato dal proprio account social. Proprio per questo motivo l’algoritmo di Facebook Dating è stato progettato con l’intento di escludere i propri amici dalla ricerca di possibili partner, al fine di evitare situazioni imbarazzanti. Allo stesso modo è possibile escludere anche ex o bloccare determinate persone.

In questo modo si intende garantire la privacy degli utenti. E visto il recente scandalo di Cambridge Analytica, che ha visto molti enti riuscire ad entrare in possesso delle informazioni degli iscritti, si presenta come un aspetto assolutamente da non sottovalutare.

Cosa faranno Tinder & Co.?

Se è vero che su Facebook vi sono oltre 200 milioni di single, il servizio Dating potrà rivelarsi come un valido aiuto per chi è alla ricerca della propria anima gemella. Proprio per questo motivo la nuova piattaforma di Facebook si presenta come una grande rivale di altri servizi di incontri online come Tinder, che a questo punto si troveranno di fronte ad un concorrente estremamente terribile.

A differenza degli altri servizi di Dating già disponibili, però, quello proposto da Facebook ha uno scopo differente, ovvero favorire l’instaurazione di relazione serie e durature, non delle semplici avventure. Facendo riferimento alle parole di Nathan Sharp, infatti: “Volevamo creare un prodotto che incoraggiasse gli utenti a ricordare che dietro i profili e le foto ci sono delle persone”.

Dichiarazioni che, ovviamente, hanno uno scopo ben preciso, ovvero rimandare, fin da subito, al mittente, eventuali critiche come quelle già mosse a Tinder. In particolare quest’ultimo è stato criticato in quanto si ritiene crei un alto tasso di dipendenza.

Conclusione

Grazie a Facebook Dating, il social network intende rafforzare le relazioni dei propri iscritti, che in questo modo saranno maggiormente stimolati ad utilizzare questa piattaforma.

Una scelta che ben presto potrebbe permettere a Facebook di aumentare anche i propri guadagni, grazie all’aumento di servizi pubblicitari che, inevitabilmente, si riverserebbero anche sulla nuova piattaforma.

Allo stesso tempo non bisogna trascurare che il mercato delle applicazioni di Dating è già prossimo alla saturazione e che al momento sono pochi i servizi ritenuti davvero validi. Proprio in questo ambito vuole farsi largo Facebook, offrendo un servizio alternativo, in grado di favorire relazioni durature.

A questo punto non resta che attendere le future mosse di Facebook Dating e vedere se Tinder e piattaforme similari resteranno a guardare, o proporranno a loro volta dei servizi alternativi.

L’articolo Facebook Dating, Tinder & Co. hanno le ore contate? sembra essere il primo su VIRALPOP.

Source : https://viralpop.it/tecnologia/facebook-dating-tinder-co-hanno-le-ore-contate/6345/