Giudice salva un migrante ma a farlo fuori ci pensa il dl Salvini. Ecco cosa è successo. Il ministro esulta così.

30

Dove non arriva la giustizia arriva il decreto legge?

Forse è proprio questo il caso.

Il dl tanto voluto da Salvini è stato approvato ieri dal Senato, nonostante la bocciatura del consiglio dei ministri.

Ebbene, il richiedente asilo spacciatore catturato a Treviso e subito liberato, grazie alle nuove norme sull’immigrazione, verrà subito espulso dal BelPaese.

La notizia non potrà essere che ben accolta dalla Polizia Municipale di Treviso che tanto duramente era riuscita ad arrestare il nigeriano di 21 anni.

Dopo settimane di indagini e pedinamenti erano riusciti a sottrargli mezzo kg di droga, ma il loro lavoro era stata vanizzato dalla sentenza del giudice.

Il migrante, infatti, nonostante la condanna a due anni di carcere per detenzioni di stupefacenti ai fini dello spaccio, era riuscito ad usare alcuni benefici di legge che l’avevano rimesso in libertà.

Il giudice, inoltre, aveva ordinato agli agenti di restituire telefono, carta e soldi sequestratigli, poichè “non era certo fosse provente della sua attività di spaccio”.

Qualcosa però potrebbe cambiare con il decreto Salvini: lo spacciatore nigeriano è stato portato nel Cpr di Brindisi per essere espulso.

Dato che il giovane è stato beccato in flagranza di reato, il suo caso è finito subito sul tavolo della Commissione territoriale che gli ha respinto la domanda di protezione internazionale.

E il ministro dell’Interno esulta così: “Siamo passati dalle parole ai fatti”.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale

Source : https://adessobasta.org/2018/11/08/giudice-salva-un-migrante-ma-a-farlo-fuori-ci-pensa-il-dl-salvini-ecco-cosa-e-successo-il-ministro-esulta-cosi/