Honor Magic 2 con batteria al grafene? Ecco come si carica e quanto dura

100

Honor Magic 2: emergono nuovi dettagli molto interessanti – di Claudio Stoduto

Torniamo a parlare di Honor Magic 2, lo smartphone diverso e che ci potrebbe far sognare della società cinese, guidata da Huawei, che torna alla ribalta in queste ore dopo qualche giorno di assenza dalle cronache mondane della tecnologia.

Lo scorso anno tutti rimanemmo in parte a bocca aperta per le sue novità interessanti sotto parecchi punti di vista tanto che le prime voci su una seconda generazione ci hanno iniziato a far sognare non poco.

Certo è che mancano ancora alcuni giorni prima della presentazione ufficiale visto che Honor ha ufficialmente annunciato da qualche giorno come il suo arrivo per la stampa mondiale sia previsto per il prossimo 26 ottobre durante un lancio globale.

Il modello di prima generazione ha saputo dire la sua pur essendo molto limitato anche nelle componentistiche hardware viste le limitazioni imposte per il mercato cinese.

Questo secondo modello della Honor non vuole essere da meno ed arrivano ulteriori dettagli che iniziano a farci nuovamente gola.

Essendo infatti un prodotto diverso dalla massa, in parte sperimentale ma soprattutto innovativo, le voci che parlano di una batteria al grafene non possono che essere prese in considerazione proprio per via della natura stessa di questo concetto di smartphone.

Essa consisterebbe in un salto in avanti molto importante da questo punto di vista grazie alla possibiltà di scaldarsi decisamente di meno ed alla possibiltà di dissipare maggiormente il calore accumulato nel tempo.

Il tutto si tradurrebbe in una possibile maggiore autonomia ed anche una notevole ridotta usura nel corso del tempo che facilmente potrebbe far durare lo smartphone più a lungo, come ciclo di vita si intende, rispetto a tutti i concorrenti.

Anche perché ricordiamo che fra le novità che vederemo su questo Honor Magic 2 ci sarà anche il nuovo sistema di ricarica Magic Charge che sfrutterà la possibilità di poter effettuare una ricarica rapida fino a 40 W. Numeri impensabili per una batteria al litio normale e che in pochissimi mesi porterebbe facilmente ad un deterioramento dello stesso smartphone.

Con il grafene invece tutto potrebbe realmente cambiare in favore appunto di un qualcosa di diverso e molto più contenuto.

Non dovrebbe poi mancare, parlando sempre di novità, la fotocamera a scomparsa già vista in precedenza sui vari render dello smartphone e che riprende molto da vicino il concetto portato avanti da OPPO con il suo Find X visto negli scorsi mesi.

Una chicca dal nostro punto di vista che però, vista nel grande insieme delle novità tecnologiche, potrebbe facilmente poter fare da corredo ad uno smartphone molto interessante ed innovativo da questo punto di vista.

Poi chissà, magari Honor avrà altri assi nella manica che noi, ad oggi, non conosciamo e che vedremo solamente sul palco di presentazione.

C’è il grande punto interrogativo sull’arrivo o meno a livello globale. C’è molto interesse anche per questo anno intorno al prodotto e vederlo nuovamente limitato al mercato cinese, con tutto il rispetto, ci sembrerebbe un po’ sprecato.

Le sue potenzialità sono molto alte viste che le aspettative di Honor e la concretezza dell’azienda anche in Europa, perché quindi non sfruttare tutto questo? Fonte Teech

L’articolo Honor Magic 2 con batteria al grafene? Ecco come si carica e quanto dura proviene da IxR.

Source : https://www.informarexresistere.fr/honor-magic-2-smartphone/