La lettera in cui Einstein afferma che “Dio è il prodotto delle debolezze umane” e che la Bibbia è una raccolta di “leggende primitive” sarà messa all’asta

52

Una lettera di Albert Einstein, in cui il fisico afferma che Dio è solo un’espressione della debolezza umana e che la Bibbia è solo una raccolta di “leggende primitive”, sarà messa all’asta a New York.

Si stima che il testo, scritto solo un anno prima della sua morte nel 1955, valga circa da $ 1 milione a $ 1,5 milioni .

Le scommesse saranno controllate dalla casa d’aste Christie’s il 4 dicembre.

Peter Klarnet, specialista in libri e manoscritti per l’azienda, ha dichiarato in una dichiarazione che “Christie’s è onorata di presentare questa importante lettera di Albert Einstein, poiché affronta temi centrali nella ricerca umana sin dagli albori della coscienza, ed è una delle dichiarazioni più categoriche nel dibattito Religione vs. Scienza. ”

Chi siamo

Einstein scrisse la lettera al filosofo Eric Gutkind in risposta al suo libro “Choose Life: The Biblical Call to Revolt”.

Si ritiene che sia la visione più rivelatrice delle credenze religiose del famoso fisico, la cui teoria della relatività generale è uno dei pilastri della scienza moderna. Einstein, di origine ebraica, non credeva in Dio, ma non si descriveva come ateo.

Leggendo nel documento: “La parola di Dio è per me altro che l’espressione e il prodotto delle debolezze umane, la Bibbia una collezione di leggende venerabili, ma piuttosto primitiva” 1 .

Un altro passaggio afferma: “Nessuna interpretazione, per quanto sottile, può (per me) cambiare qualcosa al riguardo” 2 .

Primitivo

Nella lettera, Einstein dice al filosofo come siamo simili, specialmente in quello che definisce il suo “atteggiamento anti-americano”.

Egli parla della religione ebraica come uguale a “tutte le altre religioni”, in quanto è “un’incarnazione della superstizione primitiva”.

Egli continua dicendo: “E il popolo ebraico a cui appartengo volentieri e nella cui mentalità mi sento profondamente ancorato, ancora per me, non ha un diverso tipo di dignità di tutti gli altri popoli. Per quanto riguarda la mia esperienza, non sono realmente migliori di altri gruppi umani, anche se sono protetti dagli eccessi peggiori dalla mancanza di potere. Altrimenti non posso osservare nulla di “scelto” su di loro ” 3 .

La lettera si conclude con un’espressione di comprensione e l’apprezzamento per Gutkind, ed è firmata “con i migliori auguri e cordiali  grazie, A. Einstein” 4 .

Altre dichiarazioni

In una lettera diversa, scritta circa un decennio prima, Einstein scrisse: “Ho ripetutamente affermato che a mio parere l’idea di un Dio personale è infantile. Puoi chiamarmi agnostico, ma non condivido lo spirito di crociata ateo professionale. (…) Io preferisco un atteggiamento di umiltà corrispondente alla debolezza della nostra comprensione intellettuale della natura e del nostro essere ” 5 . [ Newsweek ]

1 Nell’originale: “La parola Dio non è per me altro che l’espressione e il prodotto delle debolezze umane, la Bibbia una raccolta di leggende venerabili ma ancora piuttosto primitive”.

2 Nell’originale: “Nessuna interpretazione, non importa quanto sottile, può (per me) cambiare qualcosa al riguardo”.

3 Nell’originale: “E il popolo ebreo a cui appartengo volentieri e nella cui mentalità mi sento profondamente ancorato, tuttavia non ho nessun tipo di dignità diversa da tutti gli altri popoli. Per quanto riguarda la mia esperienza, in realtà non sono migliori di altri gruppi umani, anche se sono protetti dai peggiori eccessi dalla mancanza di potere. Altrimenti non riesco a percepire nulla di ‘scelto’ su di loro. ”

4 Nell’originale: “con cordiali ringraziamenti e auguri, i tuoi, A. Einstein”.

5 Non originale: “Ho ripetutamente affermato che a mio parere l’idea di un Dio personale è infantile. Potresti chiamarmi agnostico, ma non condivido lo spirito crociato dell’ateista professionista. (…) Preferisco un atteggiamento di umiltà corrispondente alla debolezza della nostra comprensione intellettuale della natura e del nostro essere. ”

Fonte: hypescience.com

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews”

Pianetablunews

L’articolo La lettera in cui Einstein afferma che “Dio è il prodotto delle debolezze umane” e che la Bibbia è una raccolta di “leggende primitive” sarà messa all’asta proviene da .

Source : http://feedproxy.google.com/~r/Pianetablunews/~3/aMYPYAYDdTk/