Le terrificanti avventure di Sabrina: cosa c’è di strano nella serie Netflix?

60

“Le terrificanti avventure di Sabrina” è il titolo di una nuova serie tv prodotta da Netflix.

Si tratta del remake di “Sabrina, vita da strega“, una sit-com anni ’90 con un gatto parlante e stupidi scherzi adolescenziali.

Quindici anni dopo, Netflix ha deciso di dare vita a un reboot dark estremamente oscuro e satanico.

La serie si presenta come una comedy-horror che combina elementi di commedia e horror; questo ibrido di generi ha lo scopo di rendere la serie particolarmente attraente per un pubblico di giovanissimi.

Il sito web Netflix descrive le serie come segue: “Mentre si avvicina il suo sedicesimo compleanno, Sabrina deve scegliere tra il mondo delle streghe della sua famiglia e il mondo umano dei suoi amici”.

Il telefilm è chiaramente rivolto ai giovani in quanto la storia segue le vicissitudini di un’adolescente e dei suoi amici delle superiori.

La trama di fondo della nuova serie televisiva è la classica storia che tutti conosciamo.

Sabrina è un’adolescente metà strega e metà umana che vive a Greendale con le sue due zie Hilda e Zelda, entrambe streghe, e con il gatto Salem, che un tempo è stato un potente stregone.

Le terrificanti avventure di Sabrina, cosa cambia?

Ciò che cambia è l’atmosfera e alcuni aspetti dei personaggi, rielaborati per rendere la storia horror: non mancano i rituali con una buona dose di splatter, simbologie occulte e anche la presenza sinistra di Baphomet, figura che nel satanismo viene utilizzato per rappresentare Satana.

Ricco di immagini sataniche lampeggianti, il trailer indica chiaramente il vero scopo di questa serie: esporre i giovani al mondo tenebroso dell’occultismo.

Non si tratta di semplice “intrattenimento”, bensì di proselitismo. La serie mette in mostra gli effettivi simboli usati nel satanismo e nella stregoneria e li rende affascinanti agli occhi degli adolescenti.

Il Baphomet non è uno dei tanti “mostri” inventati che è possibile trovare nei fumetti, è un’antica figura archetipica associata al satanismo e alla magia nera.

I giovani vengono quindi esposti a continue sollecitazioni sataniche e il fatto che la serie Le terrificanti avventure di Sabrina sia stata rilasciata il 26 ottobre, qualche giorno prima di Halloween, la dice lunga.

Halloween non è solo una festa “spaventosa”. Per i satanisti è una delle più importanti feste dell’anno e viene celebrata nei circoli occulti con rituali e sacrifici.

Ulteriori approfondimenti sull’influenza occulta delle nuove serie televisive rivolte ai giovani sono disponibili nel mio nuovo saggio di inchiesta “Che male c’è? i giovani e il fascino dell’occulto: musica, videogames e serie tv” edito da Edizioni Vita. © 2018 Emanuele Fardella

L’articolo Le terrificanti avventure di Sabrina: cosa c’è di strano nella serie Netflix? proviene da IxR.

Source : https://www.informarexresistere.fr/le-terrificanti-avventure-di-sabrina/