L’olio di cocco è “veleno puro”, dice professore di Harvard

281

Sei un fan del nuovo cibo, l’olio di cocco? Quindi preparati per alcune brutte notizie: il cibo potrebbe non essere quello che ti aspettavi.

Una lezione tedesca di 50 minuti che diventa un successo virale su YouTube potrebbe sembrare insolita, ma il titolo del discorso di Karin Michels, il direttore dell’Istituto per la prevenzione e l’epidemiologia dei tumori all’Università di Friburgo e un professore alla Harvard TH Chan School di salute pubblica, ha causato un po ‘di agitazione online.

Durante la conferenza, intitolata “Olio di cocco e altri errori nutrizionali”, Michels ha sottolineato il fatto che l’olio di cocco non è sano.

Lo stato di superfood era già stato rivisto lo scorso anno dopo che l’American Heart Association ha aggiornato le sue linee guida, che raccomandavano alle persone di evitare gli acidi grassi saturi presenti nell’olio di cocco.

“L’olio di cocco è puro veleno”

Michels è andato oltre a consigliare alle persone di evitare “l’olio di cocco, affermando che è puro veleno”.

Secondo il professore, non ci sono studi che mostrano significativi benefici per la salute derivanti dal consumo di olio di cocco. Inoltre, è più pericoloso del lardo perché contiene acidi grassi quasi esclusivamente saturi, che possono intasare le arterie coronarie.

Sulla base del fatto che contengono molti acidi grassi insaturi, gli esperti raccomandano le migliori alternative di olio d’oliva o olio di colza. Anche se non può essere usato per cucinare, l’olio di semi di lino è ricco di acidi grassi omega-3 ed è buono anche per la salute.

I grassi saturi sono davvero così dannosi?

Il mondo scientifico sta ancora discutendo se gli acidi grassi saturi siano effettivamente la cosa peggiore da ingerire. Ci sono prove che potrebbero non essere così male.

Ad esempio, uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition ha indicato che le persone che abitualmente mangiano formaggio, latte intero e altri prodotti caseari ad alto contenuto di grassi – in sostanza, prodotti ricchi di acidi grassi saturi – non sono più a rischio di morire infarto, ictus o altra malattia rispetto a quelli che evitano tali prodotti.

Un altro studio, utilizzando dati provenienti da 135.000 persone in 18 paesi e pubblicato su The Lancet, ha rilevato che l’assunzione di grassi e di carboidrati bassi era associata a un rischio di morte del 23% inferiore. L’effetto positivo è rimasto indipendentemente dagli acidi grassi saturi o insaturi che vengono consumati.

Allora, qual è il verdetto sull’olio di cocco? La maggior parte delle linee guida dietetiche internazionali raccomandano di mangiare grassi saturi con moderazione.

Se il dettato è valido ed è la dose che fa il veleno, prova a consumare olio di cocco senza esagerare.

E altri “superfoods” della moda?

Michels ha anche chiarito miti che coinvolgono altri “superfoods”, come acai e chia.

A differenza dell’olio di cocco, l’insegnante non ha detto che erano dannosi. Tuttavia, li considera inefficaci perché, nella maggior parte dei casi, i nutrienti per i quali sono idolatrati sono prontamente disponibili in altri alimenti più facilmente accessibili come carote, ciliegie e albicocche.

“Siamo ben forniti e forniti a sufficienza”, ha dichiarato Michels. [ ScienceAlert ]

Fonte: hypescience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews”

Pianetablunews

L’articolo L’olio di cocco è “veleno puro”, dice professore di Harvard proviene da .

Source : http://feedproxy.google.com/~r/Pianetablunews/~3/4nuKW2Ee16k/