Milano, la Sinistra alza un muro al “boschetto della droga”

30

Per combattere lo spaccio nel boschetto della droga a Rogoredo, zona periferica di Milano, la Sinistra costruisce un muro di quattro metri. L’area è difatti infestata da pusher (già arrestati un georgiano e un marocchino), molti dei quali immigrati e con droga che arriva direttamente dall’Albania,venduta ai molti “consumatori” italiani che bazzicano nell’area verde (eroina ai ragazzini per “soli” cinque euro; il business è gestito dai clan marocchini). Una soluzione, però, che a molti apre inutile.

“La Sinistra accusa la Lega di volere i muri contro gli immigrati e poi, per mettere fine allo spaccio nel boschetto della droga di Rogoredo ad opera delle risorse a lei tanto care, cosa fa? Tira su un muro. Beppe Sala e la sua Giunta quando capiranno che per prevenire queste situazioni, causate proprio dalla dissennata politica delle porte aperte della Sinistra, c’è una sola soluzione, i pattugliamenti preventivi e le espulsioni? Il sindaco si svegli e pensi a far effettuare i primi, al resto ci pensiamo noi, con la Lega al Governo”. Così il consigliere comunale e regionale del Carroccio Massimiliano Bastoni.

L’articolo Milano, la Sinistra alza un muro al “boschetto della droga” proviene da TG-news24.

Source : http://www.tg-news24.com/2018/10/10/milano-la-sinistra-alza-un-muro-al-boschetto-della-droga/