Si “annoiava”. La confessione shock del macellaio molestatore. Ecco il modo per impegnare il suo giorno libero.

62

Non lavorava e così ha deciso di fare un giro. A finire di mezzo una donna molestata dall’uomo.

Non ha mosso ciglio, quando gli agenti della volante lo hanno beccato in flagrante. Il macellaio, infatti, ha spiegato le motivazioni del suo gesto: SI ANNOIAVA!

I dettagli su Il Giornale:

Il fatto è accaduto nella mattina di giovedì, tra le 9 e le 10. Il salumiere 48enne ha scelto la fascia oraria e la tratta abituale delle studentesse universitarie dirette a Palazzo Nuovo e ha ripercorso quella strada a bordo dei mezzi pubblici per ben quattro volte.

Il suo via vai era stato notato da alcuni agenti in borghese che hanno inizato a tenerlo d’occhio. Il macellaio ha preso prima il 56 da piazza Vittorio, direzione Porta Susa. Poi ha ripercorso la stessa tratta in senso inverso, alla ricerca di prede. Dopo aver adocchiato una ragazzina, senza però riuscire ad avvicinarla, ha cambiato linea ed è salito a bordo del bus 13 partito da Porta Susa.

Lì ha notato una ragazza 26enne e si è messo alla sue spalle. Mentre con una mano si reggeva al mezzo, con l’altra ha cominciato a toccare più volte la vittima nelle parti intime, mimando un atto sessuale.

Per fortuna è stato subito adocchiato dagli agenti, che dopo averlo seguito lo hanno preso sul fatto. Inutili le sue scusa. La ragazza molestata ha esposto denuncia.

Non se la caverà così facilmente il “maniaco” già segnalato e al momento in arrestio.

Fonte: ilgiornale

Foto: futura

Source : https://adessobasta.org/2018/09/30/si-annoiava-la-confessione-shock-del-macellaio-molestatore-ecco-il-modo-per-impegnare-il-suo-giorno-libero1/