“Un nazista su cui pisciare addosso” Repubblica supera ogni limite: così infangano Salvini gli schiavi di De Benedetti

34

Qualcuno la chiama arte. In cosa consiste? Presto detto: Matteo Salvinirappresentato nei panni di un gerarca nazista mentre due bimbi gli fanno pipì sugli stivali. Una discreta porcheria apparsa a Milano, sul Naviglio Grande. Peccato però che la presunta opera – intitolata “Una pisciata vi seppellirà” – sia stata vandalizzata. L’affissione, esposta martedì pomeriggio, è stata distrutta nella notte. E ora l’artista, Cristina Donati Meyer, secondo la quale lo sfregio a Salvini era una sorta di contestazione al decreto sicurezza, si sfoga. Lo fa, ovviamente, sul sito di Repubblica, dove si dà conto anche in questo caso dell’allarme-deriva autoritaria. Incredibile, ma tutto vero.

“Per la prima volta una mia opera è stata completamente distrutta, fatta minuziosamente a pezzi in modo che non ne restasse nulla. Ne deduco che il clima si stia surriscaldando e questo per me significa che sto andando nella direzione giusta. Però quando si arriva alle minacce personali è troppo”, ha affermato la Meyer. E ancora: “Durante l’affissione ho anche ricevuto degli applausi dalla gente, ma poi su Facebook si sono manifestati i soliti leoni da tastiera. Una decina di persone mi ha scritto messaggi privati minacciando me e la mia famiglia e intimandomi di stare attenta nei miei spostamenti – spiega -. Sporgerò denuncia”, ha concluso.

Source : http://www.mag24.es/2018/10/10/un-nazista-su-cui-pisciare-addosso-repubblica-supera-ogni-limite-cosi-infangano-salvini-gli-schiavi-di-de-benedetti/